Biscotti al cioccolato senza lievito

Difficoltà
Preparazione
15 min
Cottura
15 min
Biscotti al cioccolato senza lievito

“Non si possono cucinare dei buoni biscotti senza utilizzare il lievito.”
Quella che avete appena letto è sicuramente una notizia gonfiata.
È infatti possibile, anche senza lievito, cucinare dolci squisiti, in grado di soddisfare i palati più esigenti e gli stomaci più sensibili. Ne è una prova la ricetta di oggi: biscotti al cioccolato con Crema Pan di Stelle senza lievito.
Preparare questi biscottini è davvero semplicissimo: vi basteranno 15 minuti e pochissimi ingredienti, tra cui la nostra deliziosa Crema Pan di Stelle. State già assaporando tutto il gusto del cioccolato che si scioglie dolcemente nel vostro palato, non è così?
Questi deliziosi biscotti sono perfetti per essere gustati in qualsiasi occasione: a colazione, magari inzuppati nel latte o in una golosa cioccolata calda, a merenda accompagnati da un tè o da una spremuta d’arancia ma anche come spuntino prima di andare a dormire. Non vi resta che scegliere!
La vostra curiosità è lievitata dopo questa breve descrizione? Allora bando alle ciance, iniziamo subito a preparare questi buonissimi biscotti.

INGREDIENTI

PER L'IMPASTO

  • 2 uova
  • 100 g zucchero
  • 2 cucchiai di Crema Pan di Stelle
  • 2 cucchiai di cacao in polvere
  • 150 g farina 00
  • 1 pizzico di sale
  • 60 g burro
  • q.b. zucchero a velo

Fatta con

PROCEDIMENTO

Buonissimi biscotti al cioccolato con Crema Pan di Stelle senza lievito. La vostra curiosità è lievitata? Allora seguite attentamente tutti i passaggi per cucinarli al meglio. Siamo sicuri che non rimarrete delusi.

STEP 1 di 4

PREPARATE L’IMPASTO

Sbattete le uova assieme allo zucchero finchè non otterrete un composto spumoso. Aggiungete la farina setacciata e il burro a tocchetti.

STEP 2 di 4

AGGIUNGETE IL CIOCCOLATO E LA CREMA PAN DI STELLE

Aggiungete 2 cucchiai di cacao, 2 cucchiai di Crema Pan di Stelle leggermente riscaldata in precedenza e un pizzico di sale. Amalgamate bene il tutto. Se il composto risultasse troppo denso, aggiungete un pò di latte. Ricordate che il composto deve risultare compatto ma non troppo duro.

STEP 3 di 4

DATE FORMA AI VOSTRI BISCOTTI

Formate delle piccole palline che passerete nello zucchero a velo posizionerete su una placca da forno ricoperta con carta da forno. Schiacciate leggermente le palline. Non dimenticate di lasciare un po’ di spazio tra l’una e l’altra.

STEP 4 di 4

INFORNATE E GUSTATE

Infornate in forno già caldo a 180° per circa 15/20 minuti. Sfornate e lasciate riposare prima di consumarli.

Varianti

Per una versione ancora più golosa, potete passare i biscotti al cioccolato senza lievito con Crema Pan di Stelle in un trito di frutta secca prima di infornarli. In alternativa, potete ricoprirli con uno strato extra della squisita Crema Pan di Stelle fusa o del cioccolato bianco. Se invece volete ottenere dei biscotti ancora più dolci, profumati e aromatici potete aggiungere l’estratto vaniglia. Provate anche ad aggiungere alla ricetta un po’ di succo d’arancia o di limone e a sostituire il cacao amaro con un cucchiaio in più di farina se preferite addentare dei biscotti dal gusto più fresco e leggero. Adesso è arrivato il momento di provare queste piccole varianti. Siamo sicuri che il risultato sarà lo stesso, ovvero dei buonissimi biscotti che non vorrete più smettere di mangiare.

Curiosità

La storia sul lievito che segue non è gonfiata. Gli uomini lo hanno sempre usato, addirittura da prima che fosse inventata la scrittura. Consapevolmente? Non proprio.
Gli egizi, per esempio, lo utilizzavano per fare il pane circa 5000 anni fa ma non erano a conoscenza del suo processo di fermentazione e credevano che la reazione chimica fosse frutto di un… miracolo!
Solo nel 1857 fu scoperto il processo di fermentazione. Il merito è tutto da attribuire a Louis Pasteur.
Lo scienziato francese era convinto che gli agenti responsabili della fermentazione fossero proprio i lieviti. Fu così che riuscì a stabilire il ruolo chiave di questo microrganismo come responsabile della fermentazione alcolica. Si scoprì, infine, che gli aromi e i sapori di alimenti come il pane, dipendevano dalle cellule del lievito, in grado di vivere in presenza ma anche in assenza di ossigeno.

Sogna con noi sui social

Seguici su